mercoledì, 23 Giugno
Shadow

Le ricette di Erika & Diego / Tempo di ciliegie e duroni: la ricetta per un dessert da chef

Sul piano nutrizionale conviene ricordare che le ciliegie sono ricche di acqua, vitamine e sali minerali e, pertanto, vantano ampie proprietà diuretiche e depurative. Le antocianine e flavonoidi di cui sono significativamente dotate ne fanno poi un valido presidio alla salute del fegato e del cuore, anche per la riduzione d’apporto di colesterolo. Infine val la pena di sottolineare come lo zucchero che le rende dolcissime sia frutosio, una molecola chimicamente semplice, facile da digerire e indicata anche per i diabetici, giacchè non altera i coefficienti glicemici del sangue.

LA RICETTA. Si sa che una ciliegia tira l’altra e avere dinanzi a tavola una ciotola di frutti polposi in acqua fresca è tentazione irresistibile, ma abbiamo già visto un anno fa anche l’opportunità di preparazioni salate, magari con carni grasse, oppure in salse e confetture ion particolare per le varietà più acide. Oggi però vogliamo suggerire una soluzione dolce per un dessert di duroni ben maturi, semplice quanto spettacolare, da sfruttare magari all’aperto in queste prime calde serate d’inizio estate.

Parliamo di ciliegie fiammeggiate da servire con il gelato e accompagnate da noci tostate e tritate con crumble croccante o biscotto friabile che dir si voglia (e che si può trovare senza difficoltà già pronto in pasticceria come al supermercato). Ideale un fornello o una piastra a induzione da esterno, da usare in giardino o in terrazza, così da evitare ogni rischio dal flambé, ma se usate le giuste precauzioni si può fare in sicurezza anche fra le mura di casa. Basta non esagerare con l’alcol.

Prendete dunque una padella ampia e dai bordi bassi e fate sciogliere una noce di burro con un cuchiaio ben colmo di zucchero di canna. Non appena si sarà formato un po’ di caramello, bagnate con un bicchiere di succo d’arancia. Quasi contemporaneamente aggiungete due/tre ettì di duroni ben maturi, lavati, snocciolati e divisi a metà.

Mescolate e lasciate cuocere per qualche minuto, così che evapori parte del succo che diverrà simile a uno sciroppo. Quindi irrorate velocemente con un bicchierino di liquore (meglio di frutta, come un Grand Marnier, ma possono andare benissimo anche rum e brandy). Fiammeggiate immediatamente con attenzione accendendo i vapori d’alcol che bruceranno per pochi secondi. Spegnete il fornello e servite in una coppa con gelato di crema, noci o mandorle brevemente tostate in un’altra padella e sminuzzate nonchè qualche briciola di biscotto o crumble.

 

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com