martedì, Febbraio 27
Shadow

Maturità 2023: date, tracce prima e seconda prova, nomi commissari, orale e voto.

Meno di 24 ore alla maturità 2023, l’esame di Stato che devono svolgere tutti gli studenti alla fine delle scuole superiori di secondo grado comincia ufficialmente il 21 giugno con la prima prova alle ore 8:30. L’esame consiste in due scritti ministeriali (la prima di italiano e la seconda prova nelle materie d’indirizzo) e un orale in cui gli studenti dovranno fare collegamenti interdisciplinari (e che il MIM ha precisato dovrà essere più un dialogo piuttosto che una somma di interrogazioni).

Non tutti però affrontano le tre prove: gli studenti delle zone alluvionate, come di recente deciso dal Ministero con un’Ordinanza ad hoc, svolgeranno solo un colloquio orale. Qui trovi tutti i dettagli della maturità per i comuni delle zone alluvionate.

A giudicare gli studenti ci sarà una commissione mista, cioè composta da docenti interni ed esterni. I nomi di quelli esterni sono stati pubblicati il 1 giugno: ecco dove trovarli. La commissione il 19 giugno, durante la riunione plenaria, stabilisce anche il calendario degli esami orali.

Considerata l’importanza dell’appuntamento, vi consigliamo di dare un’occhiata ai nostri consigli su come vestirsi i giorni delle prove: un look sobrio e ordinato vi aiuterà a fare una bella impressione con la commissione.

Quest’anno l’esame di Stato torna alla normalità, come stabilito dall’Ordinanza del MIM del 9 marzo. L’unica eccezione riguarda i PCTO che, sebbene oggetto di colloquio, non rappresentano un requisito d’ammissione. Vediamo, nello specifico, come si svolgerà l’esame di maturità quest’anno.

La prima prova è di italiano e si svolge mercoledì 21 giugno 2023 alle 8:30. Il primo compito scritto consiste in sette tracce ministeriali da cui gli studenti possono scegliere quella che ritengono più adatta alla loro preparazione e alle loro capacità (le tracce sono state scelte tra oltre 100 alternative a inizio maggio). Per affrontare la prima prova, potrebbe esserti utile fare un ripasso degli autori dell’Ottocento e del Novecento.

Ecco, inoltre, qualche consiglio sulla prima prova. Da cosa portare il giorno dello scritto, ai consigli per scegliere la traccia più giusta:

La seconda prova ministeriale riguarda le materie d’indirizzo e sarà nuovamente ministeriale – lo scorso anno, invece, le tracce erano state elaborate dalle commissioni d’esame. Nel tardo pomeriggio del 26 gennaio, il MIM ha pubblicato le materie della seconda prova (ecco l’elenco completo).

L’orale, che si terrà successivamente agli scritti, comprenderà anche il PCTO (Percorso per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento) e l’educazione civica (ma gli studenti chiedono a gran voce il ritorno della tesina multidisciplinare). A partire dal 2023 la seconda prova degli istituti professionali avrà per oggetto competenze e nuclei tematici fondamentali di indirizzo (a partire dai nuovi quadri di riferimento che puoi consultare qui). Di recente Valditara è tornato a parlare dell’orale, cercando di tranquillizzare gli studenti, dicendo di non aspettarsi un’interrogazione ma semmai un colloquio sereno sulle competenze e i loro progetti futuri.

Attualmente il Ministero sta pensando a snellire l’esame di maturità per gli studenti dei territori colpiti da maltempo, ma ancora non c’è nulla di certo.

Crediti e voti ritorneranno ai punteggi tradizionali: venti punti massimo per ogni prova e massimo 40 punti per il percorso triennale. Per quanto riguarda i criteri per l’ammissione, invece, c’è da capire se la partecipazione alle prove nazionali Invalsi e lo svolgimento dei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento torneranno a essere obbligatori come da tradizione. Intanto è stato deciso che i test Invalsi di quinta superiore si svolgeranno dal 1 al 31 marzo 2023.

La commissione sarà mista: sarà composta da un presidente esterno all’istituzione scolastica, tre membri interni all’istituzione scolastica e tre membri esterni.

Il Ministero ha pubblicato tutte le informazioni sull’esame nella sezione del sito dedicato alla maturità 2023 (leggi qui).

Di seguito trovi le informazioni complete sull’esame di Stato 2023:

  • La prima prova è di italiano ed è uguale per tutti gli istituti;
  • La seconda prova ha per oggetto le materie caratterizzanti di ciascun indirizzo di studio;
  • Finite le prove scritte, gli studenti dovranno affrontare un colloquio orale.

Date Maturità 2023

Il Ministero dell’Istruzione ha deciso che la prima prova si svolgerà il 21 giugno 2023, mentre il 22 sarà il giorno della seconda prova scritta; gli orali cominceranno dal lunedì successivo.

Maturità 2023: informazioni e aggiornamenti

Qui di seguito trovi tutte le informazioni sull’ammissione all’Esame di Stato e le indicazioni che ti servono per affrontare con successo le diverse prove scritte (prima e seconda), l’orale, conoscere le commissioni, calcolare il voto finale secondo i nuovi criteri e i nuovi crediti.

Fonte: Studenti.it

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com