sabato, 28 Novembre
Shadow

Emergenza Covid19 / Chieri /Commercio. A Chieri ritornano i buoni shopping.

Dal 20 novembre fino a Natale spendibili solo in esercizi chieresi

L’assessore al Commercio Luciano Paciello: “Una misura integrativa a sostegno di un’ampia platea di esercenti, dai negozi di vicinato alla ristorazione a parrucchieri ed estetisti.”

«Abbiamo deliberato di attivare per il periodo autunnale che precede il Natale i ‘Buoni Shopping’ spendibili solo in esercizi chieresi. A luglio avevamo varato l’iniziativa “Lo Sconto È + Buono” per favorire il rilancio dell’economia cittadina e aiutare il commercio chierese duramente colpito durante il lockdown primaverile. Il sistema dei voucher convertibili a scadenza aveva riscosso apprezzamento tra clienti ed esercenti. Ora, in questa seconda ondata dell’emergenza sanitaria, a fronte dei recenti provvedimenti restrittivi nazionali e regionali, abbiamo ritenuto necessario riproporre l’iniziativa come misura integrativa a sostegno delle attività commerciali, quali gli esercizi di vicinato e le medie strutture non alimentari, i parrucchieri e gli estetisti, gli esercizi di somministrazione e le attività artigianali»: così dichiara l’assessore al Commercio Luciano PACIELLO.

Un vero e proprio ‘patto’ tra il Comune di Chieri, le famiglie dei consumatori e le attività commerciali, che l’amministrazione comunale finanzia con uno stanziamento di 55.000 euro, realizzando anche una campagna promozionale. L’iniziativa si svolgerà dal 20 novembre al 24 dicembre 2020. Il Comune di Chieri emetterà 5.000 voucher del valore di € 10,00 cadauno. «Grazie al confronto nell’ambito del Tavolo di Partenariato abbiamo rimodulato l’iniziativa, modificandola anche alla luce delle proposte lì emerse. Innanzitutto, i Buoni Shopping saranno spendibili per un periodo più lungo rispetto a luglio (da qui a Natale), abbiamo ampliato la platea degli esercenti che possono aderire (restano fuori solo la grande distribuzione e le medie strutture food), non c’è l’obbligo dello sconto del 10%, il limite della spesa è stato portato da 40 a 30 euro, non è più previsto il meccanismo della “girata”, i voucher sono spendibili anche negli esercizi di ristorazione ed altresì nel pagamento delle vendite con consegne a domicilio».

 

Così funziona il BUONO SHOPPING:

  • il Comune provvede alla consegna agli esercenti aderenti dei voucher del valore di € 10,00 (a titolo di moneta complementare), vidimati a cura dello stesso commerciante, e delle locandine da esporre in vetrina;
  • l’esercente si impegna accettare i voucher del valore di € 10,00 ciascuno, a titolo di moneta complementare, sia presso il punto vendita che per consegne a domicilio, per tutto il periodo di validità dell’iniziativa nella misura di n. 1 voucher su una spesa di almeno € 30,00 fino ad un massimo di 2 voucher per una spesa di almeno € 60,00;
  • il voucher potrà essere utilizzato nello stesso esercizio una sola volta al giorno;
  • il voucher non potrà essere utilizzato nello stesso esercizio nello stesso giorno in cui è stato consegnato né utilizzato per l’acquisto di beni e servizi che beneficiano di altri contributi statali o regionali (cd. bonus);
  • al termine dell’iniziativa l’esercente potrà chiedere al Comune un contributo pari al numero dei buoni ritirati,mentre non potrà richiedere il contributo di voucher inutilizzati o ritirati oltre il termine di validità dell’iniziativa.

Per partecipare all’iniziativa i soggetti interessati (in regola con i tributi e le tariffe locali alla data del 31.12.2018) devono inviare entro l’11 novembre apposita richiesta di adesione a protocollo@comune.chieri.to.it o via posta certificata protocollo.chieri@pcert.it: il modulo di adesione e le modalità di partecipazioni sono pubblicate sul sito www.comune.chieri.to.it, dove verrà inserito l’elenco di tutti gli esercizi aderenti.

 

 

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com