sabato, 26 Settembre
Shadow

Coronavirus / Comunicato del Sindaco di Chieri / I dati del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica del Comune

Cari concittadini,

in questi giorni siamo chiamati tutti ad attuare comportamenti favorevoli alla salute attraverso azioni preventive che consistono:
– nel rimanere a casa
– nel mantenere solo contatti telefonici
– se è necessario incontrare persone, mantenere la distanza di almeno un metro
– tutelarci reciprocamente non entrando in contatto con persone se abbiamo sintomi influenzali, in particolare febbre, mal di gola e tosse secca.
I nostri medici di base ce l’hanno recentemente ricordato rilasciandoci interviste e comunicati.

Ringrazio personalmente tutti coloro che si stanno attenendo a queste raccomandazioni fondamentali per arginare la virulenza e tornare quanto prima alla normalità e vi invito a non desistere, a continuare e, se possibile per alcuni, ad aumentare ancora modalità di lavoro e sociali a distanza.
Non è la stessa cosa soprattutto per bambini, ragazzi e anziani che hanno necessità di relazione e attenzioni, ma sappiamo essere un momento transitorio.
Questo deve darci motivazione e costanza nel persistere!

Il sacrificio a cui siamo chiamati non è vano.
Secondo i dati forniti stasera ai sindaci dal Sisp, il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica, il nostro Comune oggi registra 65 casi di persone in quarantena: tre giorni fa erano 31.
Due persone positive sono alle cure domiciliari.
In ospedale ci sono 20 posti nei reparti attrezzati per l’emergenza Covid, a cui se ne aggiungono altri 9 in terapia intensiva.
Tengo a ribadire che non ci è dato sapere se tutti questi posti siano occupati, né se si tratti di pazienti tutti residenti a Chieri. Il nostro ospedale è nella rete nazionale e accoglie malati provenienti anche da altre zone del Nord Italia. Ogni calcolo statistico sulla diffusione del virus nel nostro territorio non ha quindi alcun fondamento.

Ci troviamo comunque davanti a dati importanti, che ci impegnano a non fare cadere l’attenzione e sono già il risultato delle misure prese. Senza di queste il fenomeno avrebbe numeri certamente esponenziali.

Continuiamo dunque a esprimere il nostro senso di responsabilità verso la nostra salute e verso la salute della comunità restando a casa, utilizzando mezzi di comunicazione a distanza per tenere contatti con le persone care.

Infine, mi sento di farmi portavoce della richiesta della nostra ASL TO5 che, in questo momento, con risorse di personale e di dispositivi si sta prodigando a fronteggiare l’emergenza, dimostrando una capacità di risposta encomiabile.

Risultano necessari nuovi ventilatori per aumentare la capacità di risposta del nostro ospedale.
Questo appello, già lanciato qualche giorno fa, ha permesso ad oggi di raccogliere ben 60.000,00 euro dai cittadini del territorio su cui insiste l’ASL, che ancora una volta si sono dimostrati sensibili e attenti.
Per donare potrete seguire le indicazioni che trovate al seguente link
👉🏻 https://www.aslto5.piemonte.it/…/1209-emergenza-corona-viru…

Sarà mia cura aggiornarvi su come procede la raccolta.

Il vostro sindaco Alessandro Sicchiero

Fonte: Comune di Chieri

 

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com