Disponibile online la nuova guida per la rateizzazione delle cartelle di pagamento

 

È disponibile online la nuova guida sulla rateizzazione delle cartelle di pagamento, sviluppata dall’Agenzia delle Entrate-Riscossione (Ader) in collaborazione con l’Agenzia delle Entrate. Questo manuale è stato creato per fornire informazioni su come e quando richiedere la rateizzazione, le modalità di presentazione della domanda, gli effetti della dilazione e le modalità di pagamento.

La guida specifica che le rateizzazioni possono avere una durata massima di sei anni per quelle ordinarie e dieci anni per quelle straordinarie, con la possibilità di proroga e un importo minimo di 50 euro a rata. Vengono inoltre fornite indicazioni su quali somme possono essere rateizzate, come presentare la domanda, le modalità di pagamento delle rate e gli effetti della rateizzazione o di un’eventuale decadenza.

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione offre diversi canali per richiedere la rateizzazione ordinaria fino a 120 mila euro. La richiesta può essere effettuata tramite il servizio “Rateizza adesso”, disponibile nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione o attraverso l’app Equiclick. I cittadini possono accedere all’area riservata utilizzando le credenziali Spid, CIE, Carta Nazionale dei Servizi; mentre gli intermediari fiscali e le imprese possono utilizzare anche le credenziali dell’Agenzia delle Entrate (Entratel). Alternativamente, è possibile trasmettere il modello R1, compilato e firmato, all’indirizzo PEC indicato sul modello stesso, relativo alla provincia di emissione della cartella o avviso per cui si richiede la rateizzazione.

Per importi superiori a 120 mila euro, la rateizzazione ordinaria deve essere richiesta compilando il modello R2 (per persone fisiche o ditte individuali in contabilità semplificata) o il modello R3 (per persone giuridiche o ditte individuali in contabilità ordinaria), allegando la documentazione che attesti la situazione di temporanea difficoltà economica. Il modello e la documentazione di supporto devono essere inviati all’indirizzo PEC presente sul modello, relativo alla regione di emissione della cartella o avviso, oppure presentati presso gli sportelli dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione.

By Redazione

Related Posts

Powered by GetYourGuide
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com
No widgets found. Go to Widget page and add the widget in Offcanvas Sidebar Widget Area.