mercoledì, Febbraio 28
Shadow

NEWS | CHIERI. UN GIARDINO SU STRADA FONTANETO ATLA PER IL BENE COMUNE DELLA CITTÀ

UN GIARDINO SU STRADA FONTANETO
ATLA PER IL BENE COMUNE DELLA CITTÀ

A CHIERI SIGLATO UN NUOVO PATTO DI COLLABORAZIONE CON ATLA

 Il Sindaco Sicchiero e il CEO Luca Gandini:

“Verrà valorizzata l’area verde della rotatoria di strada Fontaneto e via E. Olia”

 

Rendere più gradevole uno dei primi accessi alla zona industriale di Chieri, ovvero l’area verde della rotatoria di strada Fontaneto e via E. Olia: è quanto previsto dal patto di collaborazione siglato dal Comune di Chieri e ATLA (Azienda Torinese Lavorazioni Aeronautiche), centro di eccellenza del settore aerospaziale. Obiettivo del patto è garantire una maggiore qualità dello spazio pubblico a favore dell’intera comunità locale, attraverso la cura continuativa e la gestione dell’area verde della rotatoria, mantenendo così un adeguato standard estetico e funzionale.
           Spiega il Sindaco di Chieri Alessandro SICCHIERO: «Ringrazio Luca Gandini, CEO di ATLA, per la disponibilità dimostrata dalla sua azienda, una vera eccellenza dell’industria italiana.
Fondata a Chieri nel 1978, ATLA è un’azienda globale che opera su mercati internazionali ma con salde radici locali e un forte legame con la nostra città. Un “legame” che questo patto di collaborazione conferma e rafforza. Negli oltre 15.000 mq dello stabilimento in area Fontaneto lavorano 90 dipendenti impegnati nella riparazione e nella produzione di componenti di motori aeronautici e di turbine a gas. I patti di collaborazione attualmente attivi a Chieri sono 28. Si tratta di esperienze di cittadinanza attiva in cui crediamo molto e che ci consentono di rigenerare spazi pubblici, valorizzandoli e ridando loro bellezza. Ed è quello che accadrà nella rotatoria di Fontaneto, con un vero e proprio “giardino sulla strada”. Spero che patti di collaborazione come questo con ATLA, possano essere da stimolo per altre realtà imprenditoriali chieresi. Grazie al lavoro fatto in questi anni il senso di collaborazione si è esteso anche alle realtà private, che restituiscono così al territorio beni, materiali o strumenti a supporto delle attività civiche».
               Aggiunge Luca GANDINI, CEO di ATLA: «ATLA è attenta alle esigenze della comunità locale, contribuendo al progresso economico e sociale, come parte integrante della propria Politica aziendale. Questa iniziativa rappresenta un ulteriore passo avanti nei confronti del territorio in cui operiamo. Attraverso la cura e la gestione di quest’area verde, intendiamo ridurre l’impatto ambientale e migliorare la qualità della vita dei nostri cittadini».
               La cura e la manutenzione dell’area verde spetta in modo esclusivo ad ATLA: le attività di pulizia periodica e gli interventi di potatura, diserbo, raccolta e smaltimento degli sfalci saranno effettuati da una ditta specializzata, la AGER, nel rispetto del Regolamento del verde urbano pubblico e del Regolamento dei Beni Comuni.

 

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com