mercoledì, Aprile 17
Shadow

ECONOMIA | Bonus psicologo, da oggi domande all’Inps: sostegno fino a 1.500 euro. Ecco come fare richiesta

L’ammontare viene modulato in base all’Isee del richiedente

A partire da oggi  lunedì 18 marzo e fino al 31 maggio 2024 è possibile richiedere all’Inps il cosiddetto “ bonus psicologo ”, un sostegno che può arrivare fino a 1500 euro. L’indicazione è stata fornita dallo stesso istituto di previdenza in una circolare pubblicata di recente (la 34 del 15 febbraio).

Il decreto Milleproroghe 2022 (legge 15/22) ha introdotto il contributo per sostenere le spese relative a sessioni di psicoterapia, volto a fornire assistenza psicologica ai cittadini che, nel periodo della pandemia e della correlata crisi economica, hanno visto accrescere le condizioni di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica. La legge di Bilancio 2023 (legge 197/2022) ha reso strutturale il “Bonus psicologo”, innalzando l’importo massimo a 1.500 euro per persona, nel limite complessivo di 5 milioni di euro per l’anno 2023 e di 8 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2024. Infine, la legge 191/2023, di conversione del “Decreto Anticipi”, ha previsto cinque milioni di euro in più per il 2023, alzando così a 10 milioni di euro il budget per quell’anno. Con la circolare di febbraio l’Inps ha fornito le indicazioni operative per usufruire del bonus a decorrere dal 2023.Affronta le piccole spese senza preoccupazioni!

Come fare domanda

La richiesta per accedere al beneficio può essere presentata, esclusivamente in via telematica, accedendo al servizio “Contributo sessioni psicoterapia” attraverso una delle seguenti modalità: portale web, utilizzando l’apposito servizio online raggiungibile sul sito dell’Istituto (www.inps.it) e accessibile direttamente dal cittadino tramite SPID di livello 2 o superiore, Carta di identità elettronica (CIE) 3.0 o Carta Nazionale dei servizi (CNS). Una seconda soluzione è il Contact Center Integrato, contattando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

A quanto ammonta il sostegno

L’ammontare del contributo non può essere superiore a 1.500 euro per persona e viene modulato in base all’Isee del richiedente. In particolare, con un valore dell’Indicatore inferiore a 15.000 euro, l’importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 1.500 euro per ogni beneficiario; con un valore Isee compreso tra i 15.000 e i 30.000 euro, l’importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 1.000 euro per ogni beneficiario; con un valore Isee superiore a 30.000 e non superiore a 50.000 euro, l’importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 500 euro per ogni beneficiario.

Le graduatorie

Al termine del periodo stabilito dall’Istituto per la presentazione delle domande, vengono stilate le graduatorie per l’assegnazione del beneficio, distinte per Regione e Provincia autonoma di residenza, tenendo conto del valore Isee più basso e, a parità di valore Isee, dell’ordine cronologico di presentazione delle domande. Il completamento della definizione delle graduatorie è comunicato con apposito messaggio, pubblicato sul sito dell’ente di previdenza.

FONTE: IL SOLE 24 ORE

Powered by GetYourGuide
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com