mercoledì, 3 Giugno
Shadow

Pubblica utilità

EMERGENZA COVID-19 / LIMITAZIONI AL CONSUMO E ALLA VENDITA DI BEVANDE ALCOLICHE

EMERGENZA COVID-19 / LIMITAZIONI AL CONSUMO E ALLA VENDITA DI BEVANDE ALCOLICHE

Coronavirus, News, Notizie dal Comune di Chieri, Pubblica utilità
A seguito di diverse segnalazioni di assembramenti verificatisi nelle immediate vicinanze di pubblici esercizi, al fine di garantire nella cd. Fase2 l’effettivo rispetto delle misure di contenimento e di prevenzione rese necessarie dall’emergenza sanitaria del Covid-19, in particolare il divieto di assembramento e l’obbligo del distanziamento fisico, il Sindaco di Chieri Alessandro SICCHIERO, d’intesa con l’assessore al Commercio Luciano PACIELLO e l’assessore alla Polizia Municipale Paolo RAINATO, ha adottato quest’oggi un’Ordinanza che introduce il divieto di consumo e di vendita di bevande alcoliche. 1)      È vietato CONSUMARE bevande alcoliche di qualsiasi gradazione dalle ore 18.30 alle ore 7.00 su area pubblica o area privata ad uso pubblico (compresi i parchi e i giardini);
Covid19 / #FASE2: NUOVA ORDINANZA DELLA REGIONE SULL’OBBLIGO DELLA MASCHERINA

Covid19 / #FASE2: NUOVA ORDINANZA DELLA REGIONE SULL’OBBLIGO DELLA MASCHERINA

News, Notizie dal Comune di Chieri, Pubblica utilità
La normativa della Regione Piemonte In questa pagina sono raccolti i I provvedimenti attualmente vigenti, approvati dalla Regione Piemonte in seguito all'emergenza sanitaria internazionale. Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 64 - 27 maggio 2020 Il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha firmato l'ordinanza n. 64 del 27 maggio, che prevede da venerdì 29 maggio fino alla mezzanotte di martedì 2 giugno, salvo diverse regolamentazioni dei Sindaci relative al proprio territorio comunale: l'obbligo di usare la mascherina in tutti i luoghi pubblici all’aperto del territorio regionale, ma solo all’interno dei centri abitati e nelle aree commerciali.L’obbligo non sarà valido per i bambini di età inferiore a sei anni, per i soggetti con fo
L’ AMBULATORIO DEL DOTT. VARALDA / Ipertensione Arteriosa di  Dott. Marco Varalda

L’ AMBULATORIO DEL DOTT. VARALDA / Ipertensione Arteriosa di Dott. Marco Varalda

L'Ambulatorio Medico di Chieri Magazine, Pubblica utilità, Salute e Benessere
  L’ipertensione arteriosa è una condizione in cui la pressione all’interno delle arterie del corpo è elevata rispetto al normale. Questo comporta, con il tempo, un danno progressivo a livello delle arterie. L’ipertensione arteriosa è fra i principali fattori di rischio per morbilità e mortalità cardiovascolare a livello mondiale.  Spesso viene definita come “killer silenzioso” in quanto, all’inizio della patologia non si avverte nessun sintomo. Con il passare del tempo l’ipertensione determina un danno progressivo delle arterie, fino a sfociare in un evento acuto, che, a seconda del distretto corporeo colpito, può determinare infarto cardiaco, ischemia o emorragia cerebrale, insufficienza renale o retinopatia. Essendo una patologia silenziosa e subdola la nostra unica arma
Covid-19 / 18 MAGGIO RIAPRE LA BIBLIOTECA. 

Covid-19 / 18 MAGGIO RIAPRE LA BIBLIOTECA. 

Contagiati dalla Lettura, Cultura, News, Pubblica utilità
GIORDANO: “RIPARTIAMO CON IL PRESTITO SU PRENOTAZIONE, MA GRADUALMENTE RIPRENDERANNO TUTTI I SERVIZI" “Auspichiamo si torni quanto prima al prestito tradizionale ma dipenderà dalle decisioni della Regione. In caso di blocco protratto nel tempo valuteremo la consegna al domicilio” “Per l’estate organizzeremo letture all’aperto” “ Sono felice di questa notizia, perché sappiamo quanto i libri della nostra Biblioteca siano mancati ai cittadini in questi mesi. La riapertura sarà graduale, così come deciso insieme da tutte le biblioteche dello Sbam. Cominciamo con il prestito su prenotazione e appuntamento, che riguarda libri, cd e dvd, ma auspichiamo che a breve si possa anche ripristinare la formula tradizionale. Ovviamente questo dipenderà dalle decisioni che saranno assunte dal
Covid-19 / Ristoranti e bar, le regole Inail-Iss per la Fase 2

Covid-19 / Ristoranti e bar, le regole Inail-Iss per la Fase 2

Coronavirus, negozi e servizi, News, Pubblica utilità
AdnKronos 12/05/2020 12:26 Nel settore della ristorazione, che in Italia conta circa 1,2 milioni di addetti, ad assumere un aspetto di grande complessità è la questione del distanziamento sociale. Durante il servizio, infatti, non è evidentemente possibile l’uso di mascherine da parte dei clienti. Lo stazionamento protratto, inoltre, in caso di soggetti infetti da Sars-CoV-2 può contaminare superfici come stoviglie e posate. Un altro aspetto di rilievo è il ricambio di aria naturale e la ventilazione dei locali confinati, anche in relazione ai servizi igienici, che spesso sono privi di possibilità di aerazione naturale. E' quanto si legge nel Documento tecnico su ipotesi di rimodulazione delle misure contenitive del contagio da Sars-CoV-2 nel settore della ristorazione, di

Coronavirus / FASE2. BUONI SPESA, PARCHEGGI, CONTROLLI E CIMITERI

Coronavirus, News, Notizie dal Comune di Chieri, Pubblica utilità
[xyz-ihs snippet="in-article" Alcune precisazioni da parte del Sindaco Alessandro SICCHIERO Buoni Spesa: dal 7 maggio al via la seconda tranche. Disposta variazione di Bilancio per avere più risorse. Parcheggi a pagamento: necessario disincentivare l’uso dell’auto per venire in centro. Prorogata la scadenza degli abbonamenti. Cimiteri: come a Torino, anche a Chieri dal 5 maggio riaprono al pubblico (14-18,30, dal lunedì al venerdì). Controlli: tra il 16 marzo e il 29 aprile controllate 1896 persone e 1671 attività commerciali. A seguito della seduta del Consiglio comunale che si è svolta giovedì 30 aprile, e con l’inizio della cd. “Fase 2”, il Sindaco Alessandro SICCHIERO ritiene doveroso intervenire su alcune questioni di stretta attualità, con aggiornamenti e precisaz
Coronavirus / Fase 2: spostamenti, congiunti, seconde case: ecco le FAQ del Governo

Coronavirus / Fase 2: spostamenti, congiunti, seconde case: ecco le FAQ del Governo

News, Pubblica utilità
Il DPCM del 26 aprile ha introdotto a partire dal 4 maggio diverse novità, tra le quali, per esempio, la possibilità delle visite ai propri congiunti e la riapertura di parchi e giardini pubblici, nel rispetto delle prescrizioni sanitarie ed evitando comunque gli assembramenti (i sindaci potranno decidere di chiudere nuovamente e in via temporanea i parchi, qualora il divieto di assembramento non potesse essere garantito). Diventa obbligatorio l’uso della mascherina nei luoghi chiusi accessibili al pubblico. Si può tornare a effettuare l’attività motoria e quella sportiva, individualmente, anche distanti da casa. Altra importante novità riguarda la possibilità di svolgere celebrazioni funebri, con un numero di partecipanti massimo fissato in 15 persone, indossando le mascherine pr
EMERGENZA CORONAVIRUS. IL COMUNE DI CHIERI HA DISTRIBUITO 6.075 MASCHERINE DONATE DA REALTÀ IMPRENDITORIALI DEL TERRITORIO

EMERGENZA CORONAVIRUS. IL COMUNE DI CHIERI HA DISTRIBUITO 6.075 MASCHERINE DONATE DA REALTÀ IMPRENDITORIALI DEL TERRITORIO

Coronavirus, News, Notizie dal Comune di Chieri, Pubblica utilità
[xyz-ihs snippet="in-article"  SICCHIERO: “Un grazie a tutti i donatori. Le mascherine sono state distribuite alle famiglie con i Buoni Spesa e la Spesa Solidale, a Rsa, servizi sociali, Carabinieri e VVF. Donate anche tute e visiere protettive” “A breve definiremo le modalità organizzative per la distribuzione ai cittadini chieresi delle mascherine acquistate dalla Regione Piemonte” “Siamo grati a tutte le realtà imprenditoriali che nelle scorse settimane hanno donato al Comune di Chieri importanti quantitativi di mascherine (oltre 6mila, oltre a tute e visiere protettive) che abbiamo provveduto a distribuire gratuitamente a tutte le famiglie che hanno ritirato il Buono Spesa e alle persone raggiunte tramite la Spesa Solidale. Inoltre, abbiamo fatto pervenire stock di mascherine
Coronavirus / I risultati dell’ultimo monitoraggio della Rsa piemontesi

Coronavirus / I risultati dell’ultimo monitoraggio della Rsa piemontesi

Coronavirus, News, Pubblica utilità
Dai dati ricevuti dalle singole Rsa, è risultato positivo al Coronavirus il 35% degli ospiti e il 23% del personale (questa percentuale è riferita ai tamponi effettuati alla data del 15 aprile e comunicati dall’80% delle strutture). I decessi, sempre al 15 aprile, erano 660 in più dell’analogo periodo del 2019 e 397 deceduti sono risultati positivi al Covid-19. Tra il 14 e il 20 aprile sono stati effettuati circa 7.000 tamponi. Un incremento che continuerà nei prossimi giorni per potenziare al massimo il monitoraggio sia dei dipendenti che degli ospiti delle Rsa. Il monitoraggio in corso riguarda tutte le 750 strutture per anziani del Piemonte, che hanno più di 40.000 ospiti e circa 15.000 dipendenti.
Coronavirus / Aggiornamenti dati cassa integrazione.

Coronavirus / Aggiornamenti dati cassa integrazione.

Consulenza, Coronavirus, Economia, Pubblica utilità
Ad oggi, 22 aprile 2020, il totale dei beneficiari ammonta a 6.755.579 beneficiari tra Cassa integrazione ordinaria e Assegno ordinario di cui 4 .298.095 già anticipati dalle aziende con conguaglio INPS e 2.457.484 con pagamento diretto INPS. Per la Cassa integrazione ordinaria le domande aziende pervenute sono 309.485 di cui 122.803 con pagamenti a conguaglio e 186.682 con pagamenti diretti; ad oggi sono state autorizzate 219.295 domande. Di richieste di pagamenti diretti all’INPS tramite Modello SR41, ne sono pervenute 56.769 per 218.500 beneficiari, di cui sono stati effettuati 19.902 pagamenti per 76.585 beneficiari. Per quanto riguarda l’Assegno ordinario, le domande inviate ai Fondi sono 152.382 per 2.414.685 beneficiari, di cui 1.206.651 con pagamento a congua
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com