lunedì, 25 Gennaio
Shadow

Consulenza

Consulenza / Ivano Cavaglia’ / C’è risparmio e Risparmio

Consulenza / Ivano Cavaglia’ / C’è risparmio e Risparmio

Consulenza, Economia, News
di Ivano Cavaglia' Noi italiani siamo un popolo di grandi risparmiatori, ma pessimi investitori. Stando all’ISTAT il risparmio medio delle famiglie italiane si attesta intorno a 8,3% del reddito, e la ricchezza privata delle famiglie italiane ammonta a 10.000 miliardi di euro. Una delle soluzioni maggiormente utilizzate per allocare queste somme è il deposito in conto corrente. Per farla breve gran parte delle famiglie italiane è convinta che risparmiare sia sinonimo di limitarsi a non spendere, accantonando somme sempre più importanti sotto forma di liquidità. Una domanda sorge spontanea: è questo un modo efficiente e razionale di risparmiare? La risposta è no (ecco giustificata la premessa di pessimi investitori), ma perché?. I motivi sono diversi e risulta impossibile trattar
Consulenza / Partner Ivano Cavaglia’ / RISPARMIARE SULLE IMPOSTE E INTEGRARE LA PENSIONE CONTEMPORANEAMENTE

Consulenza / Partner Ivano Cavaglia’ / RISPARMIARE SULLE IMPOSTE E INTEGRARE LA PENSIONE CONTEMPORANEAMENTE

Consulenza, Lavoro, News, Previdenza
di Ivano Cavaglia'  Nel mio precedente intervento ho trattato il tema del fondo pensione come destinazione ottimale del TFR, tuttavia questo strumento non è riservato esclusivamente ai lavoratori dipendenti, ma anche agli autonomi. A questo punto viene naturale domandarsi in che senso, dato che un TFR i liberi professionisti non ce l’hanno. Facciamo un po’ di chiarezza! Quando si parla di autonomi il termine generico “fondo pensione” viene meglio declinato dall’acronimo PIP, che sta per Piano Individuale Pensionistico. Il PIP risponde principalmente a due obiettivi, uno sul lungo e l’altro sul breve termine: 1) creare nel tempo una pensione integrativa. Particolarmente importante se si pensa che, ad oggi, la pensione media di un autonomo ammonta a €761 lordi mensili. Dal pe
Partner / Consulenza / IVANO CAVAGLIA’: c’è sempre una prima volta!

Partner / Consulenza / IVANO CAVAGLIA’: c’è sempre una prima volta!

Consulenza, Economia, News
di Ivano Cavaglia' Una similitudine che aiuta a spiegare il mio mestiere, che non a caso ho già usato nel precedente articolo, è quella del viaggio. Come ogni viaggio anche il mio lavoro inizia con un passo: il primo appuntamento. Che cosa avviene in questa occasione? Per farla breve ci si conosce. Non potrebbe essere altrimenti! Dato che siamo tutti diversi per età, progetti, propensione al rischio e molte altre caratteristiche, come potrei proporre una qualsiasi polizza senza prima aver fatto questo passaggio? Dovrebbe esistere una polizza che va bene per tutti. Come è facilmente intuibile non esiste un tale prodotto. Le polizze, in sé e per sé, non sono né belle né brutte, ma piuttosto adatte o non adatte a seconda del soggetto. Ecco lo scopo del consulente assicurativo
Salute e Benessere / Cromopuntura e stress di Francesca Macri’

Salute e Benessere / Cromopuntura e stress di Francesca Macri’

Consulenza, News, Salute e Benessere
  Iniziamo a capire meglio cos’è lo stress…. Lo stress è la risposta psicofisica ad una quantità di compiti emotivi, cognitivi o sociali percepiti dalla persona come eccessivi. Il termine stress fu impiegato per la prima volta nel 1936 da Hans Selye. Questi lo definì come “risposta aspecifica dell’organismo ad ogni richiesta effettuata su di esso”. In base al modello di Selye, il processo stressogeno si compone di tre fasi distinte: 1 – fase di allarme: il soggetto segnala l’esubero di doveri e mette in moto le risorse per adempierli; 2 – fase di resistenza: il soggetto stabilizza le sue condizioni e si adatta al nuovo tenore di richieste; 3 – fase di esaurimento: in questa fase si registra la caduta delle difese e la successiva comparsa di sintomi fisici, fisiolo
Partner / Ivano Cavaglia’ / AAA Cercasi consulenti

Partner / Ivano Cavaglia’ / AAA Cercasi consulenti

Consulenza, Lavoro, News, Previdenza
Quando qualcuno mi chiede “che lavoro fai?” sono tentato di rispondere “l’assicuratore”. Non sarebbe assolutamente sbagliato, anzi una risposta asciutta e ineccepibile. Tuttavia incompleta. Perché molto spesso, nel nostro Paese, l’immaginario collettivo associa la figura dell’assicuratore a qualcuno che “vende polizze”. Fine. Ebbene un buon assicuratore è tante cose, ma certamente non un mero venditore di polizze. Una definizione più completa è quella di “consulente assicurativo e previdenziale”. Ed ecco che emerge il concetto fondamentale di consulenza, ovvero dialogare insieme con il cliente per costruire qualcosa di utile e veramente importante per il suo futuro e delle persone a lui care. Che si tratti di un piano d’accantonamento o di un fondo pensione, quello che v
Coronavirus / Aggiornamenti dati cassa integrazione.

Coronavirus / Aggiornamenti dati cassa integrazione.

Consulenza, Coronavirus, Economia, Pubblica utilità
Ad oggi, 22 aprile 2020, il totale dei beneficiari ammonta a 6.755.579 beneficiari tra Cassa integrazione ordinaria e Assegno ordinario di cui 4 .298.095 già anticipati dalle aziende con conguaglio INPS e 2.457.484 con pagamento diretto INPS. Per la Cassa integrazione ordinaria le domande aziende pervenute sono 309.485 di cui 122.803 con pagamenti a conguaglio e 186.682 con pagamenti diretti; ad oggi sono state autorizzate 219.295 domande. Di richieste di pagamenti diretti all’INPS tramite Modello SR41, ne sono pervenute 56.769 per 218.500 beneficiari, di cui sono stati effettuati 19.902 pagamenti per 76.585 beneficiari. Per quanto riguarda l’Assegno ordinario, le domande inviate ai Fondi sono 152.382 per 2.414.685 beneficiari, di cui 1.206.651 con pagamento a congua
The Pet’s Doctor/ La filariosi cardiopolmonare nel cane

The Pet’s Doctor/ La filariosi cardiopolmonare nel cane

Consulenza, News, The pet's Doctor
  di Dott.ssa Di Sciuva Antonella (per info 3477382913) Con l'avvicinarsi della bella stagione, è importante fare un ripasso di cosa sia la filariosi cardiopolmonare. È una malattia parassitaria causata da Dirofilaria immitis, basta una puntura di zanzara infetta e un cane sano può essere infestato da larve che poi maturano e diventano vermi adulti che si localizzano nelle arterie polmonari e nel cuore. Nei casi più gravi, se non diagnosticata prontamente, può portare alla morte del cane. Una filaria adulta può infatti raggiungere i 25 cm di lunghezza. La filariosi è trasmessa da un cane infetto a uno sano, attraverso la puntura di una zanzara, che è l'ospite intermedio e il vettore del contagio tra i cani. Non è quindi possibile il contagio da cane a cane.  La filari
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com