mercoledì, 28 Luglio
Shadow

IVANO CAVAGLIA Consulente assicurativo / TFM: UN ILLUSTRE SCONOSCIUTO

Se una società volesse riconoscere ai propri amministratori una buonuscita al termine del proprio mandato, esiste una polizza adatta? E quest’ultima fornisce qualche tipo di vantaggio fiscale alla società stessa? La risposta ad entrambe le domande è sì! Esiste uno strumento tanto interessante quanto poco conosciuto, che si chiama TFM (trattamento di fine mandato).

All’atto pratico il TFM può essere un piano di accantonamento, a patto che siano rispettate determinate caratteristiche. Per esempio deve essere istituito tramite un atto con data certa, e il contraente deve essere l’azienda stessa (come persona giuridica).

Rispettati questi ed altri paletti il TFM si configura come un’interessante occasione a livello fiscale, poiché la quota accantonata ogni anno può essere portata interamente in deduzione dall’IRES dovuta, godendo così di un risparmio fiscale non indifferente.

In più, essendo una polizza assicurativa, beneficia di alcune caratteristiche peculiari, come l’impignorabilità, l’insequestrabilità e una tassazione sugli interessi minore di quella destinata a prodotti puramente finanziari.

Insomma, ecco uno strumento che consente non solo di riconoscere un’indennità di fine servizio agli amministratori, ma anche di godere di notevoli vantaggi per tutta la durata del periodo di versamento.

 

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com